Scatti di poesia | Sogno di terra rossa
Il progetto, programmato con cadenza annuale, intende fungere da laboratorio di ricerca per la produzione di immagini fotografiche della Puglia, originali e creative, ispirate a testi poetici dedicati a diversi aspetti della regione. L’idea che sottende la mostra “fotoletteraria” Scatti di poesia mira, infatti, a produrre “visioni” artistiche della Puglia in virtù di un incrocio creativo tra poesia e fotografia, che – per la prima edizione – vede coinvolti dodici poeti pugliesi tra i più rappresentativi (Aldo Bello, Vittorio Bodini, Raffaele Carrieri, Girolamo Comi, Gianni Custodero, Giuseppe D’Alessandro, Luigi Fallacara, Umberto Fraccacreta, Carlo Francavilla, Rosella Mancini, Vittorio Pagano, Cristanziano Serricchio) e altrettanti fotografi pugliesi o di origine pugliese (Mimmo Attademo, Berardo Celati, Angela Cioce, Stefano Di Marco, Giuseppe Di Palma, Carlo Garzia, Cosmo Laera, Gianni Leone, Giuseppe Pavone, Michele Roberto, Pio Tarantini, Gianni Zanni).
Poeti, poesia, fotografi, mostra, castello monopoli
15887
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15887,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Sogno di terra rossa

Immagine

Daniele De Lonti

Rassegna
scatti di poesia 2016
Tags
Sogno di terra rossa
I versi:

si è allontanato il mare, qui, lasciando tracce
scoperte di suoi drammi abissali
e doni di comete: scogli conchiglie terra rossa
che lentamente annera (è lento a farsi
l’humus del mondo)
 
trainavano i traìni qui, tufo d’anime e grida
lontane voci acute di sale
dai solchi affondati del dolore
ora piogge nuove dissetano
e l’acqua è cristallo di molti cieli
 
riemerge lu riu qui, nel canalone
risuona di cascatelle-voci d’oriente d’africa
il fiume più non si nasconde
nel timore carsico
corre all’aperto verso un mare aperto
 
rossa terra sognata, culla ibridata
che accoglie l’innocenza del seme
sazia ogni bocca, dilata
i cerchi, il profumo del pane

 

Annamaria Ferramosca