Scatti di poesia | La corona sul monte (Castel del Monte)
Il progetto, programmato con cadenza annuale, intende fungere da laboratorio di ricerca per la produzione di immagini fotografiche della Puglia, originali e creative, ispirate a testi poetici dedicati a diversi aspetti della regione. L’idea che sottende la mostra “fotoletteraria” Scatti di poesia mira, infatti, a produrre “visioni” artistiche della Puglia in virtù di un incrocio creativo tra poesia e fotografia, che – per la prima edizione – vede coinvolti dodici poeti pugliesi tra i più rappresentativi (Aldo Bello, Vittorio Bodini, Raffaele Carrieri, Girolamo Comi, Gianni Custodero, Giuseppe D’Alessandro, Luigi Fallacara, Umberto Fraccacreta, Carlo Francavilla, Rosella Mancini, Vittorio Pagano, Cristanziano Serricchio) e altrettanti fotografi pugliesi o di origine pugliese (Mimmo Attademo, Berardo Celati, Angela Cioce, Stefano Di Marco, Giuseppe Di Palma, Carlo Garzia, Cosmo Laera, Gianni Leone, Giuseppe Pavone, Michele Roberto, Pio Tarantini, Gianni Zanni).
Poeti, poesia, fotografi, mostra, castello monopoli
15584
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15584,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

La corona sul monte

(Castel del Monte)
Teresa Emanuele
Immagine

Teresa Emanuele

Rassegna
scatti di poesia 2015
Tags
(Castel del Monte), La corona sul monte
I versi:

Qual sogno mai, quale ambizione
ti bruciava la mente
stupore del mondo
quando il colle deserto cingevi
col tuo mito di pietra?

 

Certo
lanciando da qui i tuoi falchi
potevi vedere oltre il tempo
oltre le sanguinarie baldanze
e intrecciare danze in forme perfette
placare la spada che domina il caos
e scienza e poesia e arti e ozio
plasmare in compiuto frattale
che ancora ci parla.

 

Perché solo qui sembra chiudersi
l’impossibile cerchio
di poligoni che perdono gli angoli
di torri in abbraccio rotondo
e il tuo sogno sovrano
stupire ancora il mondo.

 

Carmine Tedeschi

inedito