Scatti di poesia | Immagine del Salento
Il progetto, programmato con cadenza annuale, intende fungere da laboratorio di ricerca per la produzione di immagini fotografiche della Puglia, originali e creative, ispirate a testi poetici dedicati a diversi aspetti della regione. L’idea che sottende la mostra “fotoletteraria” Scatti di poesia mira, infatti, a produrre “visioni” artistiche della Puglia in virtù di un incrocio creativo tra poesia e fotografia, che – per la prima edizione – vede coinvolti dodici poeti pugliesi tra i più rappresentativi (Aldo Bello, Vittorio Bodini, Raffaele Carrieri, Girolamo Comi, Gianni Custodero, Giuseppe D’Alessandro, Luigi Fallacara, Umberto Fraccacreta, Carlo Francavilla, Rosella Mancini, Vittorio Pagano, Cristanziano Serricchio) e altrettanti fotografi pugliesi o di origine pugliese (Mimmo Attademo, Berardo Celati, Angela Cioce, Stefano Di Marco, Giuseppe Di Palma, Carlo Garzia, Cosmo Laera, Gianni Leone, Giuseppe Pavone, Michele Roberto, Pio Tarantini, Gianni Zanni).
Poeti, poesia, fotografi, mostra, castello monopoli
15387
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15387,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Immagine del Salento

Michele Roberto
Immagine

Michele Roberto

Rassegna
scatti di poesia 2014
Tags
Immagine del Salento
I versi:

Dalle radici è luce la figura
del nascere e del crescere, ed è ombra
solare ogni sua pausa che cattura
la densità del fiore e della tomba.
E schiavo graziato tu permani
di moli e selve di respiri estremi
in cui l’avvento tenace dei semi
consacra il succo degli steli umani.
Incluso nella vampa originaria
d’una sintesi che tu stesso crei,
desumi dalla linfa degli dei
la fonte di ogni cantico dell’aria
e lo spirito denso di mistero
che governa la carne ed il pensiero.

Girolamo Comi