Scatti di poesia | poeti - sesta edizione
Il progetto, programmato con cadenza annuale, intende fungere da laboratorio di ricerca per la produzione di immagini fotografiche della Puglia, originali e creative, ispirate a testi poetici dedicati a diversi aspetti della regione. L’idea che sottende la mostra “fotoletteraria” Scatti di poesia mira, infatti, a produrre “visioni” artistiche della Puglia in virtù di un incrocio creativo tra poesia e fotografia, che – per la prima edizione – vede coinvolti dodici poeti pugliesi tra i più rappresentativi (Aldo Bello, Vittorio Bodini, Raffaele Carrieri, Girolamo Comi, Gianni Custodero, Giuseppe D’Alessandro, Luigi Fallacara, Umberto Fraccacreta, Carlo Francavilla, Rosella Mancini, Vittorio Pagano, Cristanziano Serricchio) e altrettanti fotografi pugliesi o di origine pugliese (Mimmo Attademo, Berardo Celati, Angela Cioce, Stefano Di Marco, Giuseppe Di Palma, Carlo Garzia, Cosmo Laera, Gianni Leone, Giuseppe Pavone, Michele Roberto, Pio Tarantini, Gianni Zanni).
Poeti, poesia, fotografi, mostra, castello monopoli
16936
page-template-default,page,page-id-16936,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

POETI – 6a ed

Mariella BETTARINI (Firenze, 1942). Insegnante nelle Scuole primarie, nel 1973 ha fondato e diretto la rivista di poesia «Salvo imprevisti», che dal 1992 si chiama «L’area di Broca», tutt’ora attiva. Ha pubblicato diversi libri di poesia, alcuni di narrativa e di saggistica, ricevendo traduzioni. Con Gabriella Maleti (2016) ha fondato e curato le Edizioni Gazebo. Ha tradotto scritti di Simone Weil. Vive a Firenze.

 

Valentina COLONNA (Torino, 1990). Svolge presso l’Università degli Studi di Genova e Torino un Dottorato di Ricerca in Digital Humanities, nel cui ambito cura il progetto “Voices of Italian Poets”.  Ha pubblicato due libri di poesia, ricevendo traduzioni. Diplomata in Pianoforte e in possesso del Máster universitario en Interpretación de la música antigua, ha collaborato a programmi musicali di Radio Vaticana. 

 

Flaminia CRUCIANI (Roma, 1971). Laureata in Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente antico, ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Archeologia orientale, partecipando alle campagne di scavo a Ebla. Suoi testi poetici sono antologizzati anche all’estero. Membro dell’Académie Européenne des Sciences, des Arts et des Lettres di Francia, vive tra Roma e Firenze, dedicandosi, da analogista, all’archeologia dell’anima. 

 

Vittorino CURCI (Noci, BA, 1952). Artista e performer, ha pubblicato diverse raccolte poetiche, due testi narrativi, diverse plaquette e fogli letterari. Collabora alle pagine culturali di quotidiani e riviste. Vive a Noci, operando in diversi ambiti a favore della promozione culturale. Ha inciso numerosi dischi e diverse sono le collaborazioni sul versante musicale. I suoi reading sono spesso accompagnati con le escursioni jazzistiche del suo sassofono.

 

Emmanuele Francesco Maria EMANUELE (Palermo, 1937). Professore universitario, avvocato cassazionista, economista, banchiere, saggista, è Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e Presidente onorario della Fondazione Roma, rispettivamente rivolte a promuovere progetti in favore dello sviluppo economico, sociale, culturale e del dialogo con i Paesi del bacino mediterraneo, e a sostenere iniziative non profit a favore di soggetti svantaggiati. Ha pubblicato quattro raccolte poetiche. Vive a Roma.

 

Fabio FRANZIN (Milano, 1963). Vive come operaio a Motta di Livenza, in provincia di Treviso. È redattore della rivista di civiltà poetiche «Smerilliana». Ha pubblicato oltre dieci raccolte poetiche, facendosi apprezzare soprattutto per le opere in lingua dialettale. Molti i riconoscimenti ricevuti in questo campo.

 

Daniele GIANCANE (Bari, 1948). Docente di Storia della Letteratura per l’infanzia presso l’Università di Bari, città in cui vive, è autore di numerosi volumi di poesia, saggistica, fiabe, narrativa per ragazzi, critica letteraria e antologie poetiche. Ha curato volumi e antologie. Pluritradotto, soprattutto nei Paesi balcanici con cui ha stretto rapporti culturali bilaterali, è cittadino onorario di Niš (Serbia). Ha fondato e dirige collane editoriali e, da trent’anni, la rivista «La Vallisa».  

 

Vincenzo GUARRACINO (Ceraso, SA, 1948). Vive a Como, dove ha insegnato materie letterarie nelle Scuole secondarie di primo e secondo grado. È autore di numerose opere di poesia e di critica letteraria (in particolare dedicate a Leopardi). Ha curato diverse antologie poetiche, tra cui L’Amore dalla A alla Z (2014) e Lunario di desideri (2019). Il suo testo si riferisce al territorio intorno a Velia, l’antica Elea, in provincia di Salerno. 

 

Roberto LINZALONE (Matera, 1953). Narratore “per via orale”, agisce come creatore di poesia d’occasione e affabulatore,  alla stregua di un cantastorie. È stato assistente alla regia nel Cristo si è fermato a Eboli di Rosi. Fra letteratura colta e popolare, la sua poesia è sostenuta da verve oppositiva che gli giunge dai Futuristi e dai Lacerbiani, oltre che da Ennio Flaiano e dal continuo contatto con Mino Maccari. Vive a Matera.

 

Davide RONDONI (Forlì, 1964). Fondatore del “Centro di Poesia contemporanea” dell’Università di Bologna e della rivista «clanDestino», ha pubblicato diverse raccolte di poesia, ricevendo numerose traduzioni. Collabora ad alcuni quotidiani, come editorialista, nonché a programmi televisivi e radiofonici dedicati alla poesia. Partecipa alla scrittura di film. È anche autore di teatro, di saggi e traduzioni. Dirige collane di poesia. Vive a Bologna.

 

Angelo SAGNELLI (Lendinara, RO, 1945). Laureato in Giurisprudenza, s’iscrive all’albo dei Procuratori per poi essere chiamato a svolgere la sua professione presso un importante istituto di credito a Roma. Dal 1998, ha pubblicato diverse raccolte poetiche e avviato un’intensa attività di promozione della poesia in diverse forme e in diverse sedi, tra cui il Caffè Greco di Roma, il Festival dei due mondi di Spoleto, la piattaforma televisiva SKY, l’Università degli Studi La Sapienza. Vive a Roma.

 

Lino ANGIULI (Valenzano, BA, 1946). Laureato in Lettere, già dirigente della Regione Puglia, vive a Monopoli, dove ha diretto un Centro di Servizi Culturali. Collaboratore della Rai e di quotidiani, ha fondato alcune riviste letterarie, tra cui «incroci». Con quindici raccolte poetiche in lingua e in dialetto, la sua produzione letteraria, oggetto di tesi di laurea e corsi accademici, è considerata nell’ambito di manuali scolastici ed enciclopedie.