Scatti di poesia | Comunicato stampa
Il progetto, programmato con cadenza annuale, intende fungere da laboratorio di ricerca per la produzione di immagini fotografiche della Puglia, originali e creative, ispirate a testi poetici dedicati a diversi aspetti della regione. L’idea che sottende la mostra “fotoletteraria” Scatti di poesia mira, infatti, a produrre “visioni” artistiche della Puglia in virtù di un incrocio creativo tra poesia e fotografia, che – per la prima edizione – vede coinvolti dodici poeti pugliesi tra i più rappresentativi (Aldo Bello, Vittorio Bodini, Raffaele Carrieri, Girolamo Comi, Gianni Custodero, Giuseppe D’Alessandro, Luigi Fallacara, Umberto Fraccacreta, Carlo Francavilla, Rosella Mancini, Vittorio Pagano, Cristanziano Serricchio) e altrettanti fotografi pugliesi o di origine pugliese (Mimmo Attademo, Berardo Celati, Angela Cioce, Stefano Di Marco, Giuseppe Di Palma, Carlo Garzia, Cosmo Laera, Gianni Leone, Giuseppe Pavone, Michele Roberto, Pio Tarantini, Gianni Zanni).
Poeti, poesia, fotografi, mostra, castello monopoli
16286
post-template-default,single,single-post,postid-16286,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Comunicato stampa

Comunicato stampa

BARI – Nell’ambito della quarta edizione della mostra fotoletteraria Scatti di poesia, venerdì 13 ottobre, alle ore 18.30, si terrà l’incontro dal titolo Immagini di un poeta: Fabio Franzin ‘legge’ i suoi luoghi.

La conversazione sarà moderata dal prof. Daniele Maria Pegorari (Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Bari “Aldo Moro”) e verterà sulle trasformazioni dei territori, per effetto prima dell’industrializzazione selvaggia e poi della prolungata crisi economica.

Fabio Franzin (1963) vive a Motta di Livenza (Treviso), ed è uno dei maggiori poeti italiani contemporanei, con numerose raccolte sia in lingua che in dialetto. È il “cantore” delle fabbriche e delle morti bianche, dei paesaggi struggenti e della globalizzazione, delle tradizioni familiari e dei non-luoghi della contemporaneità. Ultimi suoi libri: Co’e man monche, 2011; Canti dell’offesa,2011; Margini e rive, 2012; Fabrica e altre poesie, 2013; Sesti/Gesti, 2015; Erba e aria, 2017. Durante l’incontro leggerà alcuni suoi testi e “racconterà” alcune fotografie.

L’esposizione e gli eventi connessi sono un’iniziativa sinergica di «incroci – semestrale di letteratura e altre scritture» (Adda ed.), del Centro ricerche per la Fotografia Contemporanea e dell’agenzia di comunicazione Quorum Italia, col Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Puglia e del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Bari “Aldo Moro”. Collaborano e sostengono il progetto la Città di Monopoli, la Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, l’Associazione socio culturale “La goccia” e il Consorzio Idria-ArTa.

La mostra è visitabile fino al 20 ottobre, tutti i giorni escluso il martedì, presso il Museo Civico di Bari (centro storico, Strada Sagges, 13).

Orari d’apertura: lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 10 alle 18; venerdì e sabato dalle ore 10 alle 19; domenica dalle ore 10 alle 14.

L’ingresso sarà gratuito durante gli eventi in programmazione; negli altri giorni l’accesso alla mostra sarà consentito previo pagamento del biglietto d’ingresso al museo.

Con richiesta di divulgazione. Grazie.

 

Per informazioni:
www.scattidipoesia.it
facebook: scatti di poesia

Quorum Italia
tel. 080.5576371
email: comunicazione@quorumitalia.com

Museo Civico di Bari
tel. 080.5772362